orgasmoCi sono delle domande che, apparentemente provocatorie o spiritose,  offrono  spunti interessanti di riflessione. Quando mi chiesero: "poichè l'uomo, dopo l'orgasmo, ha bisogno di un periodo di riposo, (il periodo refrattario n.d.a.), non sarebbe stato più logico che durasse più delle donne?" Rimasi spiazzato. In effetti chi ha posto la questione non ha tutti i torti. Ecco la mia opinione.

La questione che mi è stata posta va affontata in due tempi, innanzitutto è vero che mediamente l'uomo raggiunge  l'orgasmo prima della donna?

Non conosco ricerche che attestino la cosa, non posso però non notare che i sessuologi battono molto sui preliminari e sull'autocontrollo e che un uomo su cinque, almeno secondo gli andrologi, soffre di eiaculazione precoce. Una cifra significativamente alta, pari al 20% della popolazione maschile.
Va precisato che quando parliamo di differenze uomo/donna parliamo di medie, infatti diversi uomini soffrono di eiaculazione ritardata.
Prendiamo per vera l'ipotesi di partenza ovvero in assenza di autocontrollo e di preliminari gli uomini in media raggiungerebbero l'orgasmo prima delle donne.
La cosa, da un punto di vista evoluzionistico, sembrerebbe insensata. Il periodo refrattario in cui l'uomo non può avere una erezione impedirebbe alla donna di provare il suo orgasmo.  Considerando che la donna non ha periodo refrattario e che può avere anche molti orgasmi durante uno stesso rapporto è evidente che sarebbe stato meglio se fosse l'uomo ad arrivare mediamente più tardi rispetto alla donna. Come mai si è sviluppata in natura una caratteristica apparentemente senza senso?

Purtroppo neppure  su a cosa serva l'orgasmo femminile c'è accordo totale e quindi possiamo ben capire quanto sia arduo rispondere alla nostra domanda. Io ci provo a dare  una risposta precisando per onestà che di una opinione personale si tratta e che quindi va presa per quella che è.
Poichè la donna può rimanere incinta anche con un rapporto non consenziente si è sempre considerato l'orgasmo più che altro una gratificazione non necessaria alla procreazione ma ad alimentare il desiderio femminile e/o ad alimentare l'unità della coppia. In realtà non è proprio così, infatti con l'orgasmo femminile si crea una specie di risucchio favorito dalle contrazioni muscolari che portano molti più spermatozoi verso il muco della cervice.

Questa osservazione rende più comprensibile il meccanismo. Con il primo rapporto l'uomo deposita lo sperma e poi con il secondo procura l'orgasmo alla compagna che quindi avrà più possibilità di essere fecondata.

Questa è l'ipotesi diciamo politicamente corretta. Io in realtà ne ho una un po' più "scorretta" che comunque non esclude anche quella  citata prima.

Noi sappiamo che soltanto il 10% degli spermatozoi sono in grado di fecondare l'uovo, i restanti servono solo a fermare quelli degli altri. Questo scenario ci porta a credere che in un passato remoto le femmine di homo sapiens o addirittura di ominidi precedenti fossero molto disponibili all'accoppiamento nel periodo fertile (non sappiamo quando nella nostra specie l'ovulazione sia diventata nascosta).
Nel caso di accoppiamenti della femmina di ominide con più maschi diventava più conveniente depositare lo sperma prima che lei raggiungesse l'orgasmo lasciando al maschio successivo l'onere di farla arrivare. Il risucchio favoriva lo sperma del primo non quello del secondo.
Con questo meccanismo ad essere evolutivamente avvantaggiati erano i maschi precoci mentre ad essere sfavoriti erano quelli che di fatto facevano godere la femmina.

I cambiamenti, a cominciare dall'ovulazione nascosta, avvenuti nella specie umana hanno un po' cambiato le carte in tavola e per ovviare agli strascichi di tempi evoluzionisticamente remoti gli uomini di oggi si devono armare di autocontrollo e preliminari.

Ettore Panella

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.

Persone in questa conversazione

  • Ospite - walter

    Secondo me questo post non ha senso, perchè si prende come "scopo evolutvo" l'orgasmo della donna, ma l'orgasmo della donna non ha nessuna funzione riproduttiva. L'uomo ha l'orgasmo prima, semplicemente perchè il suo orgasmo è l'unico indispensabile alla riproduzione. Quindi intanto lo facciamo avere all'uomo, poi che la donna lo abbia o meno poco importi. Dal punto di vista puramente riproduttivo funziona così piaccia o no.

Seguici su Facebook

Ultimi commenti

Il commento si pone su un piano razionale ma se esiste una cosa su cui tutte le scuole di psicologia...
Ospite - laura
L'articolo gia parte male. Salete cosa? Scambierei mille volte uscire a buttare la spazzatura e fare...
L'unico consiglio utile che posso dare è di rivolgersi ad un buon consulente di coppia in grado di c...
Ospite - Mimmo
Buongiorno
Sono un 42enne felicemente sposato con una gran bella donna di 37 anni il
Problema è...
Ospite - Uomo
Innanzitutto complimenti per un articolo scritto con onestà intellettuale, che non ha paura del non ...

I link di Sublimia!

Altri link...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.